Home Page

- Vai subito al Contenuto
- Vai subito al Menu Principale
- Vai subito al Menu delle Altre pagine
- Vai subito al Menu di seZione
- Torna alla Home




Martedì 26 Maggio 2020

versione accessibile | mobile | sito precedente | contatti
seguici su  

Home
Chi siamo
Associazioni
Formazione
File e Dossier
Notizie
Comunicati
Documenti
Contatti
Start
 archivio  rss condividi


IN UN VIDEO SEDICI TESTIMONIANZE
Gmcs, i giovani Ucsi e il Messaggio del Papa

Un esperimento a distanza ha caratterizzato quest’anno, in casa Ucsi, la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. Sedici giovani giornalisti dell’Unione cattolica stampa italiana, divisi in coppie, hanno commentato in un video su Facebook il Messaggio di Papa Francesco (disponibile anche sul canale YouTube dell’Unione). Padre Francesco Occhetta, consulente ecclesiastico dell’Ucsi, ha introdotto le loro riflessioni
continua»

GMCS 2020: LA RIFLESSIONE DEL PRESIDENTE COPERCOM SU AGENSIR
Fare memoria sinonimo di vita che si fa storia
di Massimiliano Padula
L’umanità alla prova della memoria. Non è il titolo di un saggio storico, ma rappresenta una delle sfide del vissuto di ogni uomo. Memoria, però, non vuol dire soltanto fissare i ricordi nella mente o accantonarli nel forziere della coscienza. Significa risvegliare la percezione di ciò che è stato, (ri)conoscere le esperienze passate e (ri)viverle alla luce del presente. Platone definisce “reminiscenza” (ἀνάμνησις, anamnesi) questa predisposizione umana alla conoscenza come ricordo, e spiega come essa non derivi dai sensi – che sono ingannevoli –, ma sia risvegliata dall’incontro con l’esperienza delle cose del mondo. Fare memoria è, quindi, sinonimo di vita che si fa storia. Proprio come scrive Papa Francesco nel Messaggio per la 54ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali
continua»
aiuti gli italiani a non perdere la speranza"" src="/copercom/allegati/6481/mattarella_mini.jpg" border="0" >
LETTERA A MATTARELLA DI DON PATRICIELLO E DON DI NOTO
Dal Parlamento "spettacoli indegni": "Presidente,
aiuti gli italiani a non perdere la speranza"


Nei giorni scorsi don Maurizio Patriciello e don Fortunato Di Noto hanno inviato una Lettera al capo dello Stato Sergio Mattarella. I due sacerdoti, che sono anche parroci, conosciuti per il loro ruolo e servizio, nella Terra dei fuochi e nella tutela dell’infanzia e dei minori, si appellano con “il cuore pesante” al Presidente, affinché “le aule parlamentari tornino ad essere luoghi di discussione e di confronto civile e democratico. In quanto educatori, conosciamo per esperienza l’immane fatica che occorre perché i fanciulli e i giovani continuino a credere nelle istituzioni. Nel momento in cui proprio dal cuore del nostro Paese, il Parlamento, arrivano spettacoli indegni di persone civili, siamo seriamente preoccupati. I giovani hanno bisogno di modelli”
continua»

per costruire il domani" src="/copercom/allegati/6483/community_mini.jpg" border="0" >
GMCS 2020
Raccontare bene l'oggi
per costruire il domani

di Mauro Ungaro*
La ripresa domenicale delle liturgie con il popolo ha coinciso, domenica 24 maggio, con l’annuale celebrazione della Giornata mondiale delle comunicazioni sociali
continua»

nel campo dei media" src="/copercom/allegati/6482/comitatoscientificoaiart_mini.jpg" border="0" >
VITA ASSOCIATIVA
Aiart, sfida educativa
nel campo dei media


Lo scorso 23 maggio si è riunito online il Comitato di Presidenza dell’Aiart. Dal “proficuo dibattito” sono emerse “questioni fondamentali”. L’associazione cittadini mediali ha ribadito la sua sfida educativa nel campo dei media
continua»
per cogliere il senso autentico
del Messaggio di Francesco" src="/copercom/allegati/6479/riconoscimento-facciale_mini.jpg" border="0" >

EDITORIALE DEL PRESIDENTE COPERCOM SU "ROMA SETTE"
Gmcs, memoria e storia: due parole chiave
per cogliere il senso autentico
del Messaggio di Francesco

di Massimiliano Padula
«“Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria” (Es 10,2). La vita si fa storia». È il tema del messaggio di Papa Francesco per la 54ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali che si celebra domenica 24 maggio, come di consueto, nella solennità dell’Ascensione. Per coglierne il senso autentico è importante partire proprio dalle due parole che compongono il titolo del documento
continua»
sul Messaggio di Papa Francesco" src="/copercom/allegati/6477/Paolo-Ruffini_mini.jpg" border="0" >
ALLE 10 SUL PROFILO FACEBOOK SETTIMANA DELLA COMUNICAZIONE
Gmcs, il 24 maggio riflessione del prefetto Ruffini
sul Messaggio di Papa Francesco


Domenica 24 maggio si celebra la 54ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. E si conclude la 15ª Settimana della Comunicazione, promossa da Paoline e Paolini per dare risalto al Messaggio del Papa. Sul tema: “‘Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria’ (Es 10,2). La vita si fa storia”, Paolo Ruffini, prefetto del dicastero vaticano per la comunicazione (nella foto), proporrà, alle 10, sul profilo Facebook della Settimana, una riflessione. Quest’anno l’evento e il suo momento clou, il Festival della Comunicazione, si sono svolti online per l’emergenza coronavirus. Entrambi godono anche del patrocino Copercom
continua»

questo tempo" src="/copercom/allegati/6476/deluca_mini.jpg" border="0" >
VERSO LA GMCS 2020
Cosa ci insegna
questo tempo

di Vania De Luca*
“Nella confusione delle voci e dei messaggi che ci circondano, abbiamo bisogno di una narrazione umana (…) che riveli l’intreccio dei fili coi quali siamo collegati gli uni agli altri”. Parole di papa Francesco nel Messaggio per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali 2020, che è stato scritto prima della pandemia
continua»

Azzurro" compie 30 anni" src="/copercom/allegati/6475/albero azzurro 30 anni_mini.jpg" border="0" >
AIART: È EDUCAZIONE INTEGRALE
Rai Yoyo, "L'Albero
Azzurro" compie 30 anni


Rai Yoyo festeggia i trent’anni de “L’Albero Azzurro”: il programma per l’infanzia più longevo della tv italiana. Si comincia oggi, 21 maggio, alle 16.20, con la puntata speciale “L’albero di Fusako”. Baggio (Aiart): “Le scelte televisive del canale dedicato ai bambini dai 2 ai 7 anni rispecchiano la promessa di ‘educazione integrale’”
continua»
che si fa storia" src="/copercom/allegati/6471/testimoniper gmcs2020_mini.jpg" border="0" >
GIORNATA MONDIALE COMUNICAZIONI SOCIALI
Ucs Cei, cinque video-riflessioni sulla vita
che si fa storia


Nella sua newsletter settimanale il direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali Cei, Vincenzo Corrado, spiega la proposta di video-riflessioni che verranno condivise sui canali social della Conferenza episcopale italiana da mercoledì 20 a domenica 24 maggio. L’iniziativa si inserisce nella celebrazione, il 24, della 54ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali sul tema: “‘Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria’ (Es 10,2). La vita si fa storia”
continua»
Le associazioni: misure ancora inadeguate" src="/copercom/allegati/6472/aula_scolastica_mini.jpg" border="0" >
DECRETO RILANCIO
Risorse anche a paritarie primarie e secondarie
Le associazioni: misure ancora inadeguate


Con il decreto Rilancio “si è colmato un vuoto riscontrato negli interventi precedenti che ignoravano come le scuole paritarie facessero parte del sistema nazionale di istruzione fornendo un servizio pubblico di formazione, prevedendo 65 milioni di euro per i servizi educativi e le scuole dell’infanzia paritarie (comunali comprese) e 70 milioni di euro per le scuole paritarie primarie e secondarie (alla scuola statale sono destinati 1,5 miliardi di euro)”. Così in una nota congiunta i presidenti e delegati delle associazioni cattoliche
continua»

per la Gmcs 2020" src="/copercom/allegati/6474/veglia_preghiera_mini.jpg" border="0" >
PROPOSTA UCS CEI
Veglia di preghiera
per la Gmcs 2020


L’Ufficio comunicazioni sociali Cei promuove una Veglia di preghiera per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali (domenica 24 maggio). L’Ucs, si legge in una nota, ha curato “uno schema molto semplice” per accompagnare “un momento di raccoglimento da vivere a casa o in Chiesa”
continua»

il Rosario per l'Italia" src="/copercom/allegati/6473/rosario_mini.jpg" border="0" >
PROMOSSO DAI MEDIA CEI
Coronavirus, da Cascia
il Rosario per l'Italia


Coronavirus: prosegue il pellegrinaggio mariano lungo lo Stivale. Si tratta del Rosario per l’Italia, iniziativa promossa da Avvenire, Tv2000, InBlu Radio, Agensir, Fisc e Corallo, d’intesa con la Segreteria generale della Cei. L’appuntamento è per venerdì 22 maggio, alle 21, dalla basilica di Santa Rita a Cascia
continua»
anche in comunione con le nuove tecnologie" src="/copercom/allegati/6469/weca_mini.jpg" border="0" >
TUTORIAL WECA DEDICATO ALL'EMERGENZA SANITARIA
Coronavirus, riscoprire la forza della preghiera
anche in comunione con le nuove tecnologie


Nuovo appuntamento dedicato all’emergenza sanitaria per i tutorial WeCa, ogni mercoledì in onda su Facebook, YouTube, sul sito www.weca.it e sulle tv del circuito Corallo. Sono in podcast su Spotify e sui dispositivi Alexa. Il tutorial di oggi (20 maggio): “Coronavirus, la forza della preghiera. Con padre Gian Matteo Roggio, Pontificia Accademia Mariana Internazionale”
continua»

da cui ripartire" src="/copercom/allegati/6468/statutol_avoratori_mini.jpg" border="0" >
50° STATUTO DEI LAVORATORI
Rossini (Acli): la bussola
da cui ripartire


“Esattamente 50 anni fa, il 20 maggio del 1970, veniva approvato lo Statuto dei lavoratori, una legge fondamentale che stabiliva alcune garanzie come la libertà di opinione all’interno del posto di lavoro e la possibilità di aderire ad un sindacato, oltre a prevedere misure contro i licenziamenti”. Così il presidente delle Acli Rossini in una nota scritta per l’occasione
continua»

all'essenziale" src="/copercom/allegati/6467/corrado_mini.jpg" border="0" >
COMUNICAZIONE
Lo sguardo si apra
all'essenziale

di Vincenzo Corrado*
(...) lo sguardo all’essenziale… Cosa significa per la comunicazione? In che modo coniugare l’essenzialità con la molteplicità dei messaggi e delle fonti? Sicuramente attingendo dalla fonte pura dell’etica e della deontologia. Perché il profumo dell’essenza non sia coperto dal puzzo delle fake news
continua»
il 23 maggio online la settima edizione" src="/copercom/allegati/6464/Logo-Meeting-2020-500x500_mini.jpg" border="0" >
TRA I PARTECIPANTI IL PRESIDENTE DEL COPERCOM PADULA
"Meeting nazionale giornalisti cattolici e non":
il 23 maggio online la settima edizione


“In dialogo tra paura e speranza. La vita si fa storia”. Questo il tema del settimo “Meeting nazionale giornalisti cattolici e non” che si svolgerà online sabato 23 maggio, dalle 14.45 alle 19. Organizzato in collaborazione con Avvenire, Tv2000, InBlu Radio, Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), Ucsi (Unione cattolica stampa italiana), Agensir, Ufficio comunicazioni sociali Cei, Ordine dei giornalisti. Tra i partecipanti il presidente del Copercom, Massimiliano Padula
continua»












22/05/2012
OFS - Ordine Francescano Secolare
L'Ordine Francescano Secolare è costituito da cristiani che, per una vocazione specifica, mediante una Professione solenne, si impegnano a vivere...

22/05/2012
GSLG - Gruppo di Servizio per la Letteratura Giovanile
Il Gruppo di Servizio per la Letteratura Giovanile è un'associazione di promozione sociale come da legge 383/2000 fondata il 7 dicembre 1976 con atto...

22/05/2012
UGCI - Unione Giuristi Cattolici Italiani
L'Unione Giuristi Cattolici Italiani ha lo scopo di contribuire, secondo il suo Statuto, all'attuazione dei principi dell'etica cristiana nella scienza...

21/05/2012
ANCP - Associazione Nazionale Cooperatori Paolini
Fondata da don Giacomo Alberione nel 1917 l'Associazione dei Cooperatori Paolini si estende a raggio mondiale. Chi siamo? Siamo laici impegnati, uomini...

22/05/2012
FN - Famiglie nuove onlus
L’Associazione Azione Famiglie nuove onlus, nata nel 1998, si ispira e fa propri gli ideali di unità e fraternità universali che animano...

22/05/2012
MPV - Movimento per la Vita
Il Movimento per la vita è la Federazione degli oltre seicento movimenti locali, Centri e servizi di aiuto alla vita e Case di accoglienza attualmente...

22/05/2012
UCSI - Unione Cattolica Stampa Italiana
L'Ucsi è nata nel 1959 per iniziativa di alcuni prestigiosi giornalisti dell'epoca che, negli anni del dopoguerra, si erano ritrovati nell'Istituto...

22/05/2012
FISM - Federazione Italiana Scuole Materne
Radici e ali La Federazione Italiana Scuole Materne (FISM) associa le scuole autonome dell’infanzia, anche con la presenza di nidi integrati...

22/05/2012
MCL - Movimento Cristiano Lavoratori
Il Movimento Cristiano Lavoratori (Mcl) è un Movimento di lavoratori cristiani a carattere sociale, di solidarietà e volontariato senza...

21/05/2012
ANCCI - Associazione Nazionale Circoli Cinematografici Italiani
L'Associazione Nazionale Circoli Cinematografici Italiani (Ancci) è un organismo di promozione culturale sorto in seno all'Associazione Cattolica...

22/05/2012
WECA - Associazione dei Webmaster Cattolici Italiani
L'associazione dei Webmaster Cattolici Italiani (Weca) è un'associazione apolitica, apartitica e senza alcuna finalità di lucro. Ma...

21/05/2012
ACEC - Associazione Cattolica Esercenti Cinema
Il 18 maggio del 1949 veniva redatto in Roma l'atto costitutivo della Associazione Cattolica Esercenti Cinema (Acec) e contestualmente depositato...

21/05/2012
ANSPI - Associazione Nazionale San Paolo Italia
L'Anspi (Associazione Nazionale S. Paolo Italia) nasce durante il Concilio Vaticano II e ne recepisce le molte istanze di rinnovamento pastorale...

21/05/2012
AIMC - Associazione Italiana Maestri Cattolici
L'Associazione Italiana Maestri Cattolici nasce nell'immediato dopoguerra in continuità con gli scopi dell'Associazione Magistrale Italiana Nicolò...

21/05/2012
AIART - Associazione Italiana Ascoltatori Radio e Televisione
L'Associazione Spettatori Aiart, acronimo di Associazione Italiana Ascoltatori Radio e Televisione, è una Onlus fondata nel 1954 per iniziativa dell'Azione...

21/05/2012
ACI - Azione Cattolica Italiana
Nel 1867 Mario Fani e Giovanni Acquaderni danno vita al primo nucleo della “Società della Gioventù Cattolica Italiana", che molti anni...

22/05/2012
FISC - Federazione Italiana Settimanali Cattolici
La Fisc nasce il 27 novembre 1966 come associazione dei numerosi settimanali diocesani, soprattutto con l'intento esplicito di raccogliere l'eredità...

22/05/2012
UCIIM - Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi
L'Uciim, associazione professionale cattolica di docenti, dirigenti, ispettori, educatori e formatori della scuola statale e non statale, è nata nel...

21/05/2012
AGE - Associazione Italiana Genitori
L'Age - Associazione Italiana Genitori - è nata nel 1968 dalla decisione di genitori, coordinati da Ennio Rosini, animati da un forte senso civico...

21/05/2012
ACLI - Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani
Le Acli, Associazioni cristiane lavoratori italiani, sono nate nel 1944 . Sono un'associazione di laici cristiani che promuove il lavoro e i lavoratori,...

22/05/2012
FAES - Associazione Famiglia e Scuola
L'Associazione Faes è sorta a Milano nel 1974 su iniziativa di un gruppo di genitori e insegnanti, con l'intento di promuovere la collaborazione educativa...

22/05/2012
MED - Associazione Italiana per l'Educazione ai Media e alla Comunicazione
Il Med, Associazione Italiana per l'Educazione ai Media e alla Comunicazione, è nato per volontà di un gruppo di docenti universitari, di professionisti...

22/05/2012
FIDAE - Federazione Istituti di Attività Educative
La Fidae è stata fondata a Roma nell'anno 1945 con la denominazione di Federazione di Istituti Dipendenti Autorità Ecclesiastica, modificata...

21/05/2012
AGESC - Associazione Genitori Scuole Cattoliche
L'Agesc è sorta nel 1975. È associazione di promozione sociale, riconosciuta dalla Conferenza Episcopale Italiana (Cei) e dal Ministero...

22/05/2012
FEDS - Fondazione Ente dello Spettacolo
La Fondazione Ente dello Spettacolo, una realtà articolata e multimediale, è impegnata nella diffusione, promozione e valorizzazione della cultura...

22/05/2012
MASCI - Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani
La proposta che il Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani fa agli Uomini e Donne è quella che parte da una convinzione ben espressa nel nostro...

22/05/2012
METER - Associazione Meter
L'associazione «Meter» nasce ad Avola (Siracusa), per volontà del suo fondatore, don Fortunato Di Noto, che già in precedenza...

22/05/2012
PAOLINE ONLUS - Associazione Comunicazione e Cultura Paoline
Comunicazione e Cultura Paoline Onlus , nata nel 2009, è un’organizzazione senza fine di lucro, apolitica e apartitica, dotata di una struttura...

22/05/2012
CCSP - Centro Culturale San Paolo
Il Centro Culturale San Paolo – Onlus (Ccsp) nasce, a livello nazionale, verso la fine degli anni '90 come espressione culturale della...




25/05/2020
Comunicazioni sociali
Vescovi e giornalisti:
Chiesa, idee nuove oltre la crisi

di Paolo Lambruschi
La Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali cade nella prima domenica in cui si tornano a celebrare le Messe col popolo. E il meeting nazionale «Giornalisti cattolici e non» che si è riproposto in rete e sui social ha messo a confronto comunicatori, vescovi e giornalisti a partire dal messaggio del Papa sul tema della vita che si fa storia, per capire come la pandemia cambi la comunicazione della Chiesa. Che si è adattata al lockdown e ha usato i nuovi mezzi valorizzando contemporaneamente quelli più legati alla comunità. La carità, l’ascolto, i tetti, le strade e i social, insomma


22/05/2020
Avi, il genio di 17 anni
che ha rifiutato 8 milioni

di Gigio Rancilio
L'aspetto è quello di un ragazzo qualunque di 17 anni. Ha la felpa, i capelli lunghi e arruffati, la montatura degli occhiali trasparente. Sorride poco. Anzi, sorride a modo suo, cioè mai in modo vistoso e più con gli occhi che non con la bocca. La stanza dalla quale appare in video è piuttosto anonima, non ha nulla né di tecnologico né di particolare. Nemmeno nei tre poster appesi alle pareti. Eppure lui, Avi Schiffmann (nella foto), è la star digitale del momento. Il ragazzino che ha creato (con l'amico Daniel Conlon, curatore della parte grafica) uno dei siti sulla pandemia da Covid–19 più frequentato al mondo. Il suo ncov2019.live ha infatti raccolto oltre 70 milioni di visitatori


20/05/2020
Virtùalmente, un nuovo Mooc
sull'etica dei media

Ufficio comunicazioni sociali Cei
Un corso di studio online, gratuito e aperto a tutti, per riflettere sulle "virtù del digitale". Un'occasione formativa proposta dal Cremit (Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media all’Innovazione e alla Tecnologia) dell’Università Cattolica di Milano, per cogliere le potenzialità pedagogiche del digitale e per utilizzarlo in modo consapevole, coerente e costruttivo, in un momento storico in cui le tecnologie sono sempre più una presenza costante nelle nostre vite. È questo l’obiettivo primario di "Virtùalmente"


19/05/2020
I giornalisti di Repubblica:
vigileremo su autonomia
e indipendenza

Prima Comunicazione Online
Presentazione: i giornalisti di Repubblica con un lungo confronto in assemblea decidono di prendere il futuro del loro giornale nelle proprie mani. E di giocare la propria partita consci dì essere al centro di operazioni di discredito per motivi di concorrenza, di antipatia politica, di rancore, e di visibilità personale


18/05/2020
Giornalismo, il migliore
(e il peggiore)
dei tempi possibili

di Riccardo Luna
(...) Prendiamo il coronavirus, che ci sembra una novità assoluta, con il suo carico di tragedie e di speranze, di eroismi e insipienza. E in un certo senso lo è. Ma questa situazione è descritta alla perfezione dalle prime righe di un romanzo dell’800. E’ ambientato durante la rivoluzione francese, si intitola “Le due città” e non è il più celebrato fra i tanti scritti da Charles Dickens. Ma ha un incipit poderoso. Inizia così: “Era il migliore di tutti i tempi, era il peggiore di tutti i tempi, era il secolo della saggezza, era il secolo della stoltizia, era l’epoca della fede, era l’epoca dell’incredulità, era la stagione della Luce, era la stagione delle tenebre, era la primavera della speranza, era l’inverno della disperazione”. Sembrano parole scritte per quello che sta accadendo al giornalismo adesso: mai così importante, nell’ultimo mezzo secolo, per provare a capire cosa sta accadendo al mondo; eppure mai così in crisi, come modello


17/05/2020
Gad Lerner lascia Repubblica:
"Non la riconosco più"

Corriere della Sera
Con un annuncio su Facebook, Gad Lerner ha comunicato di aver interrotto la collaborazione con il quotidiano la Repubblica. «Mi ero imposto di aspettare, di non fare scelte affrettate, benché suonasse forte e chiaro il messaggio contenuto nel licenziamento senza preavviso di Carlo Verdelli», ex direttore del quotidiano


13/05/2020
Lettera43 chiude, News 3.0
ha deciso. Paolo Madron
lascia la direzione

Prima Comunicazione Online
Da qualche tempo girava come ipotesi, ora però si è concretizzata con la decisione del Cda di News 3.0 di sospendere dopo dieci anni, dal 15 maggio, la pubblicazione di Lettera43, il quotidiano online fondato e diretto da Paolo Madron (nella foto). Motivo: Matteo Arpe, il finanziere che attraverso Sator controlla l’editrice non ritiene più sostenibile l’iniziativa, anche alla luce della situazione determinata dal Covid 19, dal punto di vista economico, oltre che per le ricadute di conflitto di interessi sulle altre sue attività


12/05/2020
Silvia Romano, troppe
cattiverie sul web. Non
siamo diventati migliori?

di Beppe Severgnini
Da dove arriva tanta cattiveria? Una ragazza di 24 anni torna a casa dopo un anno e mezzo di prigionia in Somalia, uno dei luoghi più pericolosi al mondo. Silvia Romano, giovane milanese, torna in un’Italia affaticata da due mesi di pandemia e chiusure: una piccola luce in un periodo buio. Sembra impossibile non rallegrarsene. Invece in tanti — nei social, in televisione, sui giornali — sono riusciti a trasformare il sollievo in litigio. Il dolore di questi mesi non ci ha insegnato niente


12/05/2020
Lezioni in tv, la figlia
del Maestro Manzi:
mio padre oggi
starebbe su Facebook

di Giada Giorgi
«Non è mai troppo tardi» avrebbe detto cinquant’anni fa il maestro Manzi, il docente e pedagogo che insegnò a milioni di italiani analfabeti, poveri e senza strumenti di istruzione, a leggere e a scrivere. ma non lo avrebbe fatto dalla tv. «Se mio padre fosse potuto andare in onda adesso avrebbe sicuramente scelto Internet. Mi avrebbe chiesto subito come si usa per farsi spalancare un universo di possibilità. Credo l’avrebbe utilizzato moltissimo, ci sarebbe impazzito», racconta sua figli Giulia


08/05/2020
Lo chiamiamo smartworking,
è il vecchio telelavoro

di Chiara Brusini
Non chiamatelo smartworking. Su questo, sindacati e giuslavoristi concordano: con poche eccezioni, i milioni di dipendenti pubblici e privati che nelle settimane di lockdown hanno acceso ogni mattina il computer di casa (spesso condiviso con i familiari) per fare quello che prima facevano in ufficio è solo il vecchio telelavoro. Senza una vera possibilità di gestione del tempo, quasi sempre con gli strumenti che avevano a disposizione e una connessione a internet pagata di tasca propria, con poche certezze sulle tutele in materia di salute e sicurezza e sui limiti al potere di controllo dell’azienda. Che a sua volta, del resto, ha spesso dovuto fidarsi del senso di responsabilità del lavoratore. Passato il picco dell’emergenza, occorre fare il punto e ripensare regole e diritti: il 7 maggio la ministra Nunzia Catalfo ha spiegato che intende “avviare un tavolo di confronto finalizzato a rivedere la disciplina del lavoro agile come strumento idoneo ad affrontare la graduale riapertura delle attività”


08/05/2020
Per riuscire nel digitale
la tecnologia non è
la cosa più importante

di Gigio Rancilio
Non so quanti se ne siano accorti, ma in meno di due mesi siamo passati da un eccesso all'altro. Persino coloro che consideravano il digitale la causa di tutti i mali, hanno scoperto quanto sia utile. Adesso però ci troviamo davanti al problema opposto. Uno dei più grandi errori, infatti, che possiamo fare nel digitale – insieme, come abbiamo accennato, a quello di considerarlo la causa di tutti i problemi e dei mali che ci affliggono – è di viverlo come una sorta di strumento magico. Qualcosa in grado di darci dei «super poteri»


06/05/2020
La pandemia vista
da Silicon Valley

di Danilo Taino
In giorni di virus, l’immenso numero di dati riguardanti lo sviluppo della pandemia nel mondo è diventato un argomento di conversazione come non era mai successo. Un’attenzione ai numeri spesso ansiogena, quasi sempre poco chiara. Non solo per i comuni cittadini ma per gli stessi scienziati. Un po’ per la disomogeneità della raccolta dei dati ma anche per il loro incredibile numero. La quantità d’informazioni rende la loro lettura meno semplice ma, se si riesce a compierla, enormemente più interessante e precisa. L’incrocio di Big Data e Intelligenza Artificiale è dunque diventato un territorio obbligatorio da percorrere se dell’attuale crisi si vorrà capire il più e il meglio possibile


05/05/2020
Festival biblico, quest'anno è
digital, tanti incontri in Rete

di Paolo Rappellino
Il Festival Biblico c’è. Anche se l’edizione 2020, prevista dal 6 al 31 maggio, è stata sospesa, la rassegna culturale promossa della Società San Paolo e dalla diocesi di Vicenza continua le sue attività con una programmazione extra di eventi “a distanza” con ospiti di primo piano. Sono tre i “format” proposti dalle pagine social del festival: la Scuola del pensare, le Meditazioni e le Parole della Bibbia


04/05/2020
Coronavirus, la rivincita
del giornalismo contro
il morbo delle fake news

di Ruben Razzante
Nella gimkana che i cittadini sono costretti a compiere tra propaganda, fake news e sproloqui, le informazioni prodotte professionalmente hanno consolidato la loro autorevolezza. Se è vero che l’altra faccia della pandemia è l’infodemia, intesa come circolazione incontrollata di notizie non verificate, l’informazione prodotta da giornalisti chiamati a vagliare accuratamente le fonti e a riportare la verità sostanziale dei fatti è l’unica bussola affidabile. Per tutelare più efficacemente il diritto alla salute occorrono messaggi certificati, accuratamente selezionati, riconducibili a fonti ufficiali e supportati da evidenze scientifiche


29/04/2020
Più vicina la legge
sul copyright, così i colossi
del web pagheranno gli editori

La Stampa
Una legge entro l’anno sul copyright. Un intervento per colmare un vuoto che ha garantito immensi guadagni ai colossi del web (l’80% del mercato pubblicitario) e provocato ingenti danni al settore editoriale. Il sottosegretario Andrea Martella illustra oggi alla commissione cultura della Camera le iniziative per fronteggiare le conseguenze della pandemia nel settore dell’editoria. Tra queste un percorso legislativo per recepire la direttiva europea approvata a Bruxelles nell'aprile del 2019 sul «diritto d’autore nel mercato unico digitale»


28/04/2020
La lettera. Il Papa ai giornali
di strada: grazie per le vostre
storie di speranza

Avvenire
La vita di milioni di persone, nel nostro mondo già alle prese con tante sfide difficili da affrontare e oppresse dalla pandemia, è cambiata ed è messa a dura prova. Le persone più fragili, gli invisibili, le persone senza dimora rischiano di pagare il conto più pesante».Si apre così il messaggio che papa Francesco ha inviato ai giornali di strada del mondo


27/04/2020
Avvenire e La Croix insieme
per favorire il confronto

Avvenire
Avvenire e il quotidiano cattolico francese La Croix avviano un percorso di collaborazione giornalistica. Lo sguardo cristiano sull’attualità, che è lo specifico dei nostri media, ci ha spinti a questo passo in occasione della grave crisi rappresentata dalla pandemia di Covid–19. Francia e Italia sono state colpite insieme e duramente da questo flagello e segnate dallo stravolgimento rappresentato dal confinamento e dal distanziamento sociale. In entrambi i nostri Paesi la Chiesa cattolica ha affrontato una prova molto dura e i sacerdoti si trovano a dover valutare in modo nuovo la loro missione pastorale. Pubblicando nello stesso giorno le rispettive inchieste, La Croix e Avvenire desiderano agevolare il dialogo tra le società dei nostri due Paesi, proponendosi come “trait d’union” attraverso le Alpi
Archivio Segnalazioni

Il tuo browser non supporta i frame

Agensir
L'Osservatore Romano
Progetto culturale
Avvenire
Chiesa Cattolica Italiana
Testimoni digitali
Radio inBlu
Portaparola
TV2000
Comunicazioni sociali
Abitanti digitali
note legali | privacy
Copyright © Copercom - Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione






Home Page




Home Page  


 
Torna all'inizio della pagina


- Vai alla versione grafica

Valid HTML 4.01 TransitionalLevel A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0